La sartoria storica ad Ascoli Piceno

Una lunga tradizione artigianale impreziosisce la Quintana di Ascoli Piceno

Velluto, broccato, seta, lino, cotone. Ingredienti segreti di una professione “magica”, quella della sartoria storica, legata alla famosa rievocazione della Quintana di Ascoli Piceno e svolta con passione da diverse figure specializzate. Queste abili artigiane vivono la loro vita immerse tra stoffe preziose, guarnite da decori altrettanto rari e prestigiosi, come le perle e le passamanerie.

Il lavoro delle sarte, per la rievocazione ascolana, non può prescindere dalla proficua collaborazione con altri artigiani locali, che spesso realizzano i bozzetti ed effettuano la ricerca storica, prendendo ispirazione dai dipinti dell’epoca, dai documenti antichi e dai libri d’arte. Queste attività “propedeutiche” sono utili per capire quali tessuti utilizzare e a quali colori dare risalto durante l’ideazione dei costumi dei tanti figuranti appartenenti ai sei sestieri cittadini: Piazzarola, Sant’Emidio, Porta Romana, Porta Solestà, Porta Maggiore, Porta Tufilla.

Dopo la realizzazione dei bozzetti e dei modelli, si procede con la creazione dei vestiti: il confezionamento di un abito da Dama  – la Signora del Sestiere – porta via, lavorandoci tra le 10 e le 12 ore al giorno, un paio di mesi e gli abiti realizzati rimangono “segreti” fino al giorno della sfilata del Corteo storico, visto che nessuno può vederli né sapere come sono stati realizzati; questo per evitare rischi di copiatura. Il lavoro di una sarta storica richiede sempre la costante ricerca della perfezione, della massima cura; per gli abiti storici, inoltre, si lavora moltissimo “a mano” e ciò rende il lavoro di sartoria lungo e difficile. Per la Quintana (che si svolge in due edizioni, nei mesi di Luglio e Agosto), infatti, si lavora tutto l’anno.

Gli abiti sono molto costosi, data la difficoltà nel reperimento dei materiali: molti tessuti usati nel 1400, infatti, non sono più reperibili e bisogna trovare le stoffe che meglio si adattano ai modelli realizzati prendendo spunto dai disegni dell’epoca. Un’ulteriore difficoltà è data dalla ricerca delle cinte, del pellame e delle passamanerie: ciò rende la creazione degli abiti storici un lavoro certosino, che richiede grandi abilità, non solo realizzative.

Un lavoro trascorso tra abiti e stoffe, quello della sartoria, capace di regalare suggestioni inimitabili e di catapultarci, affascinandoci, indietro nel tempo.


Vuoi vivere di persona le emozioni della Quintana?

Acquista qui i biglietti o contattaci per pianificare il tuo soggiorno ad Ascoli Piceno e partecipare all’evento.

    Nome (richiesto)

    Cognome (richiesto)

    Email (richiesto)

    Recapito telefonico

    Messaggio

    Inserisci nella casella sottostante il codice che visualizzi nell'immagine
    captcha

    Potrebbe interessarti anche

    Itinerari di Ascoli Piceno

    La città ti offre una moltitudine di itinerari da poter fare, scegli quello più adatto alle tue necessità e vieni a trovarci. Saremo felici di accoglierti!

    Vuoi prenotare un soggiorno in città?

    Scopri dove dormire

    Crea la tua guida personalizzata

    La tua guida

    Sei incerto?

    Contattaci

    Seguici

    [sfcounter title="Social Stats" new_window="1" nofollow="1" hide_title="0" hide_numbers="0" show_total="0" box_width="" is_lazy="1" animate_numbers="1" max_duration="5" columns="3" effects="sf-no-effect" shake="" icon_color="light" bg_color="colord" hover_text_color="light" hover_text_bg_color="colord" show_diff="0" show_diff_lt_zero="0" diff_count_text_color="" diff_count_bg_color=""]
    This error message is only visible to WordPress admins

    Error: No connected account.

    Please go to the Instagram Feed settings page to connect an account.