Un angolo d’arte e storia ad Ascoli Piceno: la Loggia dei Mercanti

Sul lato di Piazza del Popolo di Ascoli Piceno, addossata alla facciata laterale di San Francesco, la Loggia dei Mercanti è un angolo carico di storia da non perdere

Informazioni utili
  • Autore: Lella Palumbi, esperta di storia dell’arte
  • Fotografo: Pierluigi Giorgi, photographer

Se state passeggiando a Piazza del Popolo e state per entrare in San Francesco dal suo portale laterale, avvicinatevi all’incrocio del Cardo (strada principale Nord-Sud) e del Decumano (Est-Ovest), le odierne Via del Trivio e Corso Mazzini: qui si eleva la Loggia dei Mercanti, una elegante costruzione terminata nel 1513.

La potente Corporazione dei Mastri Lanai (o Lanari) ne commissiona la realizzazione per potervi esporre i propri manufatti. I lavori vengono seguiti dapprima da Bernardino da Carona poi da Francesco Rubei da Villagona. Per quanto riguarda il disegno, si sono fatti numerosi nomi (Cola dell’Amatrice, Benedetto da Maiano), ma quello che risulta evidente è lo stile bramantesco del loggiato che si sviluppa su cinque ariose arcate sorrette da colonne a loro volta poggianti su alti dadi. Tutto ciò contribuisce a creare un effetto armonioso e leggero.

Murata sulla parete accanto al portale laterale della Chiesa di San Francesco, sotto la loggia, è ben visibile una lastra di travertino con le misure del materiale edile, stabilite nel 1568. L’ordinanza, firmata dal Governatore Giovan Battista Baiardi di Parma e dagli Anziani, si era resa necessaria perchè i fornaciari facevano “lavori scarsi” e “di minor misura”. La multa era di dieci scudi!

Vicino a Un angolo d’arte e storia ad Ascoli Piceno: la Loggia dei Mercanti

Itinerari di Ascoli Piceno

La città ti offre una moltitudine di itinerari da poter fare, scegli quello più adatto alle tue necessità e vieni a trovarci. Saremo felici di accoglierti!

Vuoi prenotare un soggiorno in città?

Scopri dove dormire

Crea la tua guida personalizzata

La tua guida

Sei incerto?

Contattaci

Seguici