La Pinacoteca Civica di Ascoli Piceno

I musei di Ascoli Piceno: la Pinacoteca Civica

Tra i principali musei cittadini, la Pinacoteca Civica di Ascoli Piceno ospita la grande tradizione artistica e culturale italiana

Informazioni utili

Indirizzo:

Piazza Arringo, 1

Giorni e orari di apertura

  • Dal martedì alla domenica, festivi e prefestivi: 10.00-19.00

Giorni di chiusura

  • Lunedì (esclusi festivi)
  • 1 Gennaio mattina
  • 24 Dicembre pomeriggio
  • 25 Dicembre
  • 31 Dicembre pomeriggio

Costo del biglietto

  • Intero: 8,00 € – Ridotto: 5,00 €
  • Gruppi: 5,00 € (min. 10 persone)
  • Scuole (prenotazione obbligatoria)
  • Primarie e secondarie primo grado: ingresso gratuito
  • Secondarie secondo grado: 5,00 €


Sito web:
www.ascolimusei.it

È sufficiente salire l’ampia scalinata del Palazzo dell’Arengo – il palazzo comunale, incastonato perfettamente nella bella Piazza Arringo – di Ascoli Piceno ed entrare nella Pinacoteca Civica per immergersi nelle atmosfere fastose del Settecento.

Scintillanti lampadari di Murano, preziosi tendaggi in velluto rosso e oro, lucenti pavimenti di marmo rosa, specchiere veneziane incorniciate da volute dorate, leggiadre consolle laccate e ricoperte di foglia d’oro: tutto come tre secoli fa. Questi arredi fanno da cornice incomparabile ad una collezione di dipinti fra le più importanti d’Italia, tra i quali spiccano capolavori di artisti rinascimentali come Carlo Crivelli, Cola dell’Amatrice e Tiziano, oltre a splendide tele barocche di Guido Reni, Luca Giordano, Orazio de Ferrari e Sebastiano Conca, fino a giungere al più bel dipinto del primo Novecento europeo: “Passeggiata amorosa” di Giuseppe Pellizza da Volpedo, un romantico incontro d’amore ambientato in un paesaggio soffuso di luci cangianti.

La grande tradizione artistica e culturale italiana, motivo di vanto per l’intera nazione, è a portata di mano e percorrendo le sale della Pinacoteca Civica di Ascoli Piceno la si può rivivere in prima persona, grazie alla cura con cui questo patrimonio inestimabile è stato conservato fino ai nostri giorni, determinando il fascino di quello che Vittorio Sgarbi ha definito “il più bel museo d’Italia”.

Articolo a cura del Prof. Stefano Papetti, storico dell’arte.

Vicino a I musei di Ascoli Piceno: la Pinacoteca Civica

Itinerari di Ascoli Piceno

La città ti offre una moltitudine di itinerari da poter fare, scegli quello più adatto alle tue necessità e vieni a trovarci. Saremo felici di accoglierti!

Vuoi prenotare un soggiorno in città?

Scopri dove dormire

Crea la tua guida personalizzata

La tua guida

Sei incerto?

Contattaci

Seguici