Ascoli in pellicola: tutti i film girati nella città picena

Piazza del Popolo, il Caffè Meletti e le bellezze della città: scenografie eccezionali di film del passato, spot e di recenti produzioni cinematografiche.

Alfredo Alfredo cinema Ascoli Piceno

Nel tempo sono stati diversi i registi che hanno scelto Ascoli Piceno come cornice alle loro produzioni, alcune delle quali hanno riscosso negli anni un notevole successo destando l’interesse di curiosi e turisti verso la città d’arte picena e facendo conoscere una delle più belle piazze italiane come Piazza del Popolo. Ma non solo…anche il Caffè Meletti e altri interni di storici palazzi ascolani hanno fatto da scenario a diversi film che in periodi diversi hanno trovato ad Ascoli Piceno un’ambientazione congeniale.

Il fascino del capoluogo piceno stregò anche Dustin Hoffman durante le riprese di “Alfredo Alfredo”, popolarissimo film scritto e diretto da Pietro Germi nel 1972, con Stefania Sandrelli e Carla Gravina protagoniste femminili. << Ascoli è una città bellissima >> dichiarò  ai tempi Dustin Hoffman. La stessa cosa deve aver pensato dopo 36 anni, quando nel 2008 tornò ad Ascoli in qualità di testimonial per un fortunato spot della Regione Marche.
Al film, girato con il titolo provvisorio “Finché divorzio non vi separi” e considerato ancor’oggi un film chiave negli anni precedenti lo storico referendum sul divorzio, parteciparono come comparse oltre duemila cittadini ascolani.

Anni prima, nel 1960 per la precisione, la città aveva già ospitato la troupe de “I Delfini” di Francesco Maselli, importante opera che vedeva protagonisti Claudia Cardinale, Gerard Blain e Tomas Milian, tra gli altri. Nel finale del film una sorta di ricomposizione dei conflitti tra i vari personaggi e dell’inquietudine che li accompagna troverà un’ambientazione ottimale all’interno del Caffè Meletti. Nel 1987 sarà invece Giuseppe Piccioni a girare ad Ascoli, per altro sua città natale, “Il grande Blek”, film di formazione che ripercorre gli anni compresi tra il 1960 e il ’68. Lo stesso Piccioni girerà nel 1996 “Cuori al verde”, contenente una sequenza operistica realizzata all’interno dello storico teatro ascolano Ventidio Basso.

Potrebbe interessarti anche

Itinerari di Ascoli Piceno

La città ti offre una moltitudine di itinerari da poter fare, scegli quello più adatto alle tue necessità e vieni a trovarci. Saremo felici di accoglierti!

Vuoi prenotare un soggiorno in città?

Scopri dove dormire

Crea la tua guida personalizzata

La tua guida

Sei incerto?

Contattaci

Seguici