EVENTI AD ASCOLI PICENO

Torna APP – Ascoli Piceno Present, Festival di Arti Sceniche Contemporanee

Torna per il terzo anno ad arricchire il cartellone degli eventi ad Ascoli Piceno in programma per la Primavera 2018 APP – Ascoli Piceno Presentil festival multidisciplinare delle arti sceniche contemporanee, realizzato dall’AMAT Marche su iniziativa del Comune di Ascoli Piceno, con MIBACT e Regione Marche.

La terza edizione della rassegna sarà una full immersion di due giorni nel teatro, musica e danza dell’oggi, e andrà ad abitare alcuni tra i magnifici spazi della città delle Cento Torri: il Teatro Ventidio Basso, il Teatro Filarmonici, il suggestivo Eremo di San Marco, la Chiesa di Sant’Andrea e la Chiesa di San Pietro in Castello.

L’identità ufficiale dell’evento

Si comincia venerdì 25 maggio alle ore 18.30 nella Chiesa di Sant’Andrea con un omaggio al compositore estone Arvo Pärt: il coro Vocalia Consort – Vox Poetica Ensemble e la FORM – Orchestra Filarmonica Marchigiana, guidati dal direttore Marco Berrini daranno vita alla raffinata e spirituale atmosfera della musica di Pärt, musicista particolarmente amato dalle nuove generazioni.

Secondo appuntamento al Teatro Filarmonici, alle ore 20.30, con Emma Dante. L’attrice e regista siciliana porterà in scena il suo ultimo acclamato lavoro “La scortecata”, un viaggio nelle profondità dell’animo umano ispirato a una favola popolare di Giambattista Basile raccolta nel Cunto de li cunti, un affresco teatrale in cui si mescolano sapientemente Shakespeare e commedia dell’arte.

Alle ore 22.00 la danza di Enzo Cosimi e di Paola Lattanzi saliranno sul palco del Teatro Ventidio Basso, con “Bastard Sunday”, uno spettacolo di grande impatto emotivo ispirato alla figura di Pier Paolo Pasolini e le cui musiche originali sono state composte da Robert Lippok dei To Rococo Rot, compositore tra i più apprezzati nel panorama elettronico europeo.
Ultimo spettacolo alle ore 23, nella splendida cornice della Chiesa di San Pietro in Castello, con il concerto di Andrea Nabel, giovane cantautore vincitore del PIVI al MEI di Roma 2015, tra le penne e voci più interessanti del panorama musicale italiano.

Teatro, musica, danza. Luoghi noti e meno noti di Ascoli Piceno diventeranno la scenografia di spettacoli ricchi di atmosfere inedite e performance ad alto impatto emozionale. Un weekend da vivere, all’ombra delle Cento Torri!

Un’immagine della performance di Jacob Bellens nell’edizione 2017.

Sabato 26 maggio il programma si apre alle 11.30 con un originale appuntamento all’Eremo di San Marco dove, al termine di una passeggiata di circa 15 minuti (si consigliano scarpe e abbigliamento comodi), il Coro Gregoriano del Conservatorio Rossini di Pesaro diretto dal maestro Gabriele Gravagna eseguirà il suggestivo “Veni Sancte Spiritus”.

Alle ore 16.00 torna in scena la danza, stavolta nella Chiesa di San Pietro in Castello, che ospiterà Alessandro Carboni e il suo “As if we were dust”. Carboni, artista interdisciplinare, è partito dall’osservazione dello spazio urbano e dei suoi processi di trasformazione per studiare le forme, i patterns e le strutture modulari che regolano la città contemporanea.
Il festival prosegue alle 17.00 al Teatro Filarmonici con “The effect”, tratto dal testo pluripremiato dell’autrice britannica e diretto da Silvio Peroni. Cos’è che ci rende noi stessi? È questo il dilemma esistenziale alla base dello spettacolo, una dramma a quattro personaggi divertente e straziante allo stesso tempo, che parla di amore, di depressione e dei limiti della neuroscienza.
La danza di Daniele Ninarello e la musica dal vivo di Dan Kilzelman si incontrano per la prima volta in un territorio di esplorazione comune, con “Kudoku”, l’appuntamento delle ore 19.00 alla Chiesa di Sant’Andrea. I due artisti ci racconteranno attraverso coreografie e suoni lo spazio come luogo in cui esercitare e trasfigurare il corpo, la sua precarietà e la sua impermanenza.

Tratto dal capolavoro shakespeariano, l’originale “Macbettu” di Alessandro Serra è un Macbeth che si esprime in sardo. Lo spettacolo, già vincitore del prestigioso Premio UBU 2017 e del Premio ANCT 2017, andrà in scena alle ore 21.00 al Teatro Ventidio Basso ed è il frutto del prezioso incontro tra il testo dello scrittore inglese e un reportage fotografico tra i carnevali della Barbagia.

Conclude la terza edizione di APP il concerto di Wrongonyou nella Chiesa di San Pietro in Castello alle ore 23.00. All’anagrafe Marco Zitelli, classe 1990, Wrongonyou è un giovane cantautore romano dal sound internazionale avvicinatosi alla musica folk grazie ad artisti come Bon Iver e Fleet Foxes, e che da subito si è fatto conoscere con il suo progetto neo-folk in lingua inglese come un talento fuori dal comune.

INFORMAZIONI UTILI

Abbonamenti (massimo 90)

Una giornata: 15 euro
Due giornate: 20 euro

(Gli abbonamenti sono acquistabili fino all’inizio del primo spettacolo dell’abbonamento di riferimento)

Biglietti

Eremo di San Marco (fuori abbonamento): biglietto di cortesia 3 euro

Chiesa di Sant’Andrea, Chiesa di San Pietro in Castello: 5 euro
Teatro Ventidio Basso, Teatro Filarmonici: 8 euro

Vendita biglietti

Biglietteria del Teatro Ventidio Basso (Piazza del Popolo): 0736 298770
Vendita online su Vivaticket (cercando APP Ascoli Piceno)
Biglietteria presso i luoghi di spettacolo mezz’ora prima dell’inizio

Vuoi venire ad Ascoli? Contattaci!
Saremo felici di organizzare il tuo itinerario!

Nome (richiesto)

Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Recapito telefonico

Messaggio

Inserisci nella casella sottostante il codice che visualizzi nell'immagine
captcha

Itinerari di Ascoli Piceno

La città ti offre una moltitudine di itinerari da poter fare, scegli quello più adatto alle tue necessità e vieni a trovarci. Saremo felici di accoglierti!

Vuoi prenotare un soggiorno in città?

Scopri dove dormire

Crea la tua guida personalizzata

La tua guida

Sei incerto?

Contattaci

Seguici